Comune di Bagheria
Pubblica amministrazione

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA LEGALE PER LA GESTIONE DEL CONTENZIOSO DEL COMUNE DI BAGHERIA -PERIODO 05/07/2020 -04/07/2021

Oggetto: AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA LEGALE PER LA GESTIONE DEL CONTENZIOSO DEL COMUNE DI BAGHERIA -PERIODO 05/07/2020 -04/07/2021
Tipo di fornitura:
  • Servizi
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 76.759,00
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 76.759,00
CIG: 8336699DA3
Stato: Scaduta
Centro di costo: Ufficio Legale
Data pubblicazione: 19 giugno 2020 12:30:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 01 luglio 2020 10:00:00
Data scadenza: 04 luglio 2020 23:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • DGUE
  • Domanda di partecipazione
  • Autocertificazione
  • Documento di Identità
  • Cauzione - Fidejussione
  • Eventuali documenti integrativi
  • Mod.3 costituzione RTI
  • Mod.6 Dichiarazione presa visione atti di gara
Per richiedere informazioni: p.quagliana@comune.bagheria.pa.it
s.castronovo@comune.bagheria.pa.it
Tel: 091943247

Pubblicazioni ai sensi dell'art. 29 D.lgs. 50/2016

Nome Data pubblicazione Categoria
Determina Dir.Dir.I- n.111 del 28.07.2020 04/08/2020 11:06 Determina di nomina della commissione di gara
Determina Dir. DIR.1- n.111 del 28.07.2020-Impegno di spesa Commissione di Gara 04/08/2020 11:07 Determina di nomina della commissione di gara
Determina n.113 del 4.8.2020- Nomina componenti Commissione di gara 04/08/2020 13:19 Determina di nomina della commissione di gara
verbale UREKA designazione componenti Commissione gara 23/07/2020 14:15 Verbali

Risposte alle domande più frequenti (FAQs)

FAQ n. 1

Domanda:

 “Con riferimento all’Art. 17 “Esperienza” nella parte in cui viene testualmente indicato “ Numero  di giudizi trattati con proprio patrocinio a favore di Enti Pubblici e risolto con esito positivo per la pubblica Amministrazione: 2(due) punti per ogni giudizio. A pena di inammissibilità, nella relazione tecnica dovranno essere riportate, per ogni singolo giudizio, con esito positivo per l’Ente, le seguenti informazioni:- Estremi della sentenza e stralcio del dispositivo” si chiede se possono ricomprendersi o meno, tra i giudizi trattati con esito positivo per la pubblica amministrazione e, quindi, positivamente valutabile dalla Stazione Appaltante, le decisioni positive in rito (ordinanza di incompetenza del Giudice adito con condanna della controparte al pagamento delle spese di lite e quelle di parziale accoglimento della domanda di controparte nel merito, sempre con condanna della stessa al ristoro delle spese di lite a favore della PA.”

Risposta:

In merito si chiarisce che: per giudizi trattati e risolti con esito positivo per la pubblica amministrazione debba intendersi ogni provvedimento Giudiziario, qualunque sia la forma, purchè decisorio e idoneo ad assicurare un’utilità all’Ente e che definendo il giudizio respinga definitivamente le domande della controparte per ragioni processuali o di merito. 

La superiore risposta è frutto dell'interpretazione dello scrivente ai quesiti posti sul bando di gara, pertanto non acquisiscono rilevanza interpretativa né costituiscono impegno per la commissione di gara.

FAQ n. 2

Domanda:

“ Il punto 7 del bando consente la partecipazione alla gara a concorrenti singoli o soggettivamente complessi (R.T.I., Studi Associati tra Avvocati, Società di Avvocati).

Analoga previsione è contenuta nel punto 14.

Con riguardo a tali concorrenti collettivi il punto 9 dispone che il requisito, a pena di esclusione, dell’iscrizione all’Albo degli Avvocati da non meno di dieci (10) anni deve essere posseduto almeno dall’Avvocato mandatario (Associazione tra professionisti e RTP) da almeno uno dei componenti lo Studio Associato (Studi Associati di Avvocati) e dal Legale Rappresentante della Società, ovvero da uno dei Soci di maggioranza dotato del potere di rappresentanza (Società di Avvocati).

Nulla si precisa con riferimento all’avvenuta assunzione del patrocinio e curato per conto di Enti Pubblici o Locali almeno dieci giudizi civili e dieci giudizi amministrativi nell’ultimo triennio 2017-2019.

Del pari nessuna precisazione è contenuta nel punto 17 (nel quale sono indicati gli elementi in base ai quali sarà selezionata l’offerta economicamente più vantaggiosa) dove una parte consistente di essi (75/100) riguarda la rilevanza di titoli (voto laurea e anzianità di iscrizione ecc.) e di requisiti inerenti l’attività svolta o in corso di svolgimento (titolarità di incarichi, esito positivo degli stessi).

Ciò premesso, considerato che la lex specialis - con riferimento ai concorrenti soggettivamente complessi- formula precisazioni solo riguardo l’iscrizione all’Albo, si chiede con la presente se l’assenza di precisazioni con riferimento agli stessi aspetti (titolarità di incarichi sia quale requisito di partecipazione, sia quale criterio di valutazione, voto di laurea, anzianità, giudizi trattati con proprio patrocinio a favore di Enti Pubblici) consenta o meno la sommatoria degli stessi rinvenibili in ciascun associato o se, viceversa, essi rilevino sono se rinvenibili in un associato in particolare.

2

Si chiede, inoltre, se vi siano percentuali di partecipazione minime da rispettare da parte dei RTP o delle Associazioni di Avvocati.

3

Si chiede, infine, se siano utili ai fini della partecipazione gli incarichi affidati da società totalmente o prevalentemente pubbliche, organismi di diritto pubblico ecc.”

 

Risposta:

In merito a quanto sopra richiesto si chiarisce che:

1

I requisiti di partecipazione di cui al punto 2 dell’art.9 del bando devono intendersi riferiti agli stessi soggetti di cui al punto 1 del medesimo articolo.

Nello stesso modo con riferimento agli altri aspetti di cui alla lex specialis (voto di laurea, anzianità, giudizi trattati con proprio patrocinio a favore di Enti Pubblici) i requisiti per la valutazione devono essere rinvenuti in “un associato in particolare” indicato dal partecipante così come individuato all’art.9, comma 1, del bando.

2

In assenza di specifiche previsioni nel bando le percentuali minime da rispettare da parte dei  RTP o dalle Associazioni di avvocati saranno determinate dal partecipante nel rispetto di quanto previsto dall’art. 48 e ss.mm.ii del Codice degli Appalti

 

3

Per Enti Pubblici o Locali si intendono le Amministrazioni di cui all’art.1. 2 del D.lgs 165/2001 e ss.mm.ii. così come individuati e pubblicati annualmente dall’ISTAT ai sensi della legge 196/2009, art.1, comma 3. ( In particolare G.U. Serie Generale n.229 del 30/09/2019 così come rettificato nella G.U. Serie Generale n.262 dell’08/11/2019).

Le superiori risposte sono frutto dell'interpretazione dello scrivente ai quesiti posti sul bando di gara, pertanto non acquisiscono rilevanza interpretativa né costituiscono impegno per la commissione di gara.

FAQ n. 3

Domanda:

“Spett.e Stazione appaltante  si chiede di chiarire se il ribasso formulato sui "valori medi di cui alle tabelle del DM 55/2014" debba tenere conto del limite di cui al DM 37/2018 (in materia civile, penale, amministrativa e tributaria) il quale dispone che i valori medi espressi dalle tabelle possano essere diminuiti in ogni caso non oltre il 50%.”

Risposta:

In merito si chiarisce che il ribasso sui valori medi deve essere formulato tenendo conto del limite di cui al DM 37/2018.

FAQ n. 4

Domanda:

“Spett.le stazione appaltante , si chiede di sapere se il concorrente debba dichiarare “…di non avere contenziosi pendenti, di qualsiasi natura, nei confronti del Comune di Bagheria …” (MOD.1 punto 26) alla data della domanda di partecipazione ovvero se costui possa semplicemente impegnarsi a conseguire tale requisito in caso di affidamento dell’incarico come previsto per il caso di “vertenze” al punto 19 del medesimo Modello 1 (istanza di partecipazione).”

Risposta:

In riferimento alla richiesta formulata si chiarisce che:

tra i requisiti richiesti il punto 8 - REQUISITI ESSENZIALI DI PARTECIPAZIONE, la lett. E) prevede che il partecipante alla gara debba tra l’altro, dichiarare:

E) “di non avere in corso vertenze contro il Comune di Bagheria a difesa delle ragioni proprie e/o di terzi, ovvero di impegnarsi a conseguire tale requisito in caso di affidamento del servizio, ovvero di impegnarsi a conseguire tale requisito in caso di affidamento dell’incarico;”

Il Punto 10 dello stesso BANDO-DISCIPLINARE DI GARA prevede altresì:

10 - IMPEGNI E CONDIZIONI PARTICOLARI

“Ai fini della partecipazione alla gara dovranno essere rese le seguenti dichiarazioni:

  • omississ
  • di rinunciare, entro la data fissata per la stipula del disciplinare di incarico/contratto, a vertenze in corso contro il Comune di Bagheria a difesa delle proprie ragioni o di terzi;
  • omissis”

 Per quanto sopra il concorrente nella domanda di partecipazione è tenuto a rendere la dichiarazione se abbia o meno in corso procedimenti contro il Comune di Bagheria a difesa delle proprie ragioni e/o di terzi, con l’impegno, nel caso di affidamento dell’incarico da parte del Comune a rinunciare alle vertenze in corso a difesa delle ragioni proprie e/o di terzi.